pof 2011/012

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE PORTO CESAREO

pof

 PIANO DELL'OFFERTA FORMATIVA - anno scolastico 2011-2012                                                                                

Abstract 

    La continuità dell’intervento educativo è una delle garanzie offerte dagli Istituti Comprensivi, che accoglie i bambini di tre anni e li segue fino ai quattordici anni,  in un percorso educativo didattico graduale  che non può creare fratture, ma al contrario deve garantire l’unitarietà del percorso formativo. 

Alla luce di questo sono stati individuati,nella nostra Istituzione Scolastica, percorsi formativi trasversali, coerenti ed integrati: trasversali ai tre ordini di scuola, coerenti nelle scelte progettuali e metodologiche ed integrati con un territorio ricco di fermenti e aperto verso nuovi orizzonti economici e culturali. I docenti condividono l’esigenza che si affermi una vera e propria “cultura della continuità”: un’attitudine a considerare la propria azione docente all’interno di un processo evolutivo che veda come protagonista il bambino e l’adolescente e che, di conseguenza, preveda sempre un collegamento tra un “prima” e un “dopo”: promuovere la continuità degli interventi didattici educativi  per favorire l’orientamento degli allievi.

 L’Istituto Comprensivo di Porto Cesareo, unica istituzione scolastica presente sul territorio, si pone come interlocutore privilegiato, nell’ambito del processo educativo, di una  comunità locale complessa e in continua trasformazione.

Finalità primaria dell’Istituzione scolastica, in considerazione della connotazione multietnica del territorio, è quella di promuovere iniziative e attività volte da una parte al recupero delle radici linguistiche e culturali d’origine e dall’altra al rinforzo delle competenze linguistiche di ultima acquisizione. Di pari passo si provvede al rispetto della salvaguardia della tradizione dando vita a corsi di lingua araba, a riti e manifestazioni di ciascuna espressione culturale.

Il costante impegno è quello di garantire a ciascuno l’acquisizione degli standard cognitivi minimi, ma al tempo stesso di creare per tutti situazioni stimolanti d’apprendimento.

 I progetti e le programmazioni sulle quali si tesse l’intervento didattico sono finalizzati alla costruzione di personalità aperte al dialogo con l’altro, al rispetto ed alla valorizzazione delle differenze, all’acquisizione dell’habitus della responsabilità.

In altri termini si tende alla formazione di un cittadino che, dotato di spirito critico e aperto alla pluralità dei linguaggi, sappia agire in nome della tutela dell’ambiente, nel rispetto della libertà e nel contempo abbia acquisito le capacità necessarie per disegnare il profilo di un progetto di vita.